home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Scott
Decodificare le politiche dei subalterni

traduzione di Elena Cantoni

2024
 
l'opera
Muovendosi tra storia e geografia, tra antropologia e sociologia. Scott ricostruisce le pratiche quotidiane di dissimulazione e resistenza dei gruppi subalterni, quei "verbali segreti" che la cultura popolare, coprendo le proprie tracce ed evitando lo scontro diretto con le autoritą, ha da sempre opposto al dominatore di turno.

Per gran parte della popolazione mondiale, e per la maggior parte della sua storia, le pratiche di resistenza popolare dissimulate e indirette sono state molto pił comuni e diffuse degli scontri violenti che invece prevalgono nei libri di storia. In questo saggio, che per la prima volta raccoglie in modo organico quarant'anni di ricerca accademica e sul campo, Scott configura un quadro di riferimento generale per comprendere nella loro complessitą le strategie di resistenza e ribellione dei gruppi subalterni. Questi ultimi hanno infatti sviluppato, nei pił svariati contesti storici e culturali, una "modalitą" distintiva di azione politica plasmata dalle condizioni materiali, dai valori morali e dalle tradizioni culturali. Grazie a questa inedita lettura dal basso verso l'alto, i gruppi subalterni non appaiono pił come vittime passive o ribelli irrazionali, ma al contrario come attori consapevoli che cercano di massimizzare la propria sicurezza, dignitą e autonomia di fronte all'incertezza e all'oppressione. Mettendo a nudo i microprocessi di formazione dello Stato, Scott esplora inoltre il modo in cui si č configurata storicamente la crescente presa sulla popolazione e le sue ricadute sull'identitą, la proprietą terriera, il reddito e la libertą di movimento: un prerequisito per l'egemonia politica che di converso esplicita l'infrapolitica dei "senza potere". E sono proprio queste strategie infrapolitiche che, al di lą dei rapporti codificati fra dominati e dominanti, rivelano in tutta la loro genialitą quell'arte della resistenza che la cultura popolare ha saputo opporre alla secolare brama di controllo dello Stato.
l'autore [scheda autore]
James C. Scott (Mount Holly, 1936) č docente di Scienze politiche e Antropologia nell'Universitą di Yale.
dello stesso autore
Lo sguardo dello Stato -
Il dominio e l’arte della resistenza -
Elogio dell’anarchismo -
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA
RESISTENZE